IL BONUS MOBILI 2021 COLLEGATO AI LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE

bonus mobili 2021

Tutto quello che devi sapere per beneficiare delle detrazioni per arredo ed elettrodomestici

Se stai ristrutturando il tuo appartamento non puoi rinunciare al bonus mobili per acquistare arredamento ed elettrodomestici e avere agevolazioni davvero vantaggiose. Recentemente la legge di bilancio ha prorogato fino al 31 dicembre 2021 il Bonus Mobili ed Elettrodomestici, a corredo del bonus ristrutturazione. Si inserisce all’interno di un piano di incentivi introdotti per le ristrutturazioni delle unità abitative che si completano con l’acquisto, per l’appunto, di nuovi arredi ed elettrodomestici.

La novità

La novità di quest’anno sta nel fatto che l’ammontare verrà quantificato su una spesa complessiva non superiore a 16.000 euro (per il 2019 il tesso massimo era di 10.000). Il contribuente che esegue lavori di ristrutturazione su più unità immobiliari avrà diritto al beneficio più volte. L’importo massimo di 16.000 euro va, infatti, riferito a ciascuna unità abitativa oggetto di ristrutturazione.

In cosa consiste

È l’agevolazione fiscale concessa in favore di chi acquista mobili o elettrodomestici destinati ad arredare un immobile abitativo che è stato oggetto di un intervento di ristrutturazione edilizia, restauro, risanamento conservativo o manutenzione straordinaria, iniziato non prima del 1° gennaio 2020. È possibile richiedere la detrazione del 50% su un importo massimo di 16.000 euro, indicando le spese sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), nella dichiarazione dei redditi (modello 730 o modello Redditi persone fisiche). La detrazione del 50% del costo sostenuto è ripartita in dieci quote annuali di pari importo.

Quali elementi rientrano nel bonus

Il requisito fondamentale è che i mobili e gli elettrodomestici acquistati siano nuovi, non sono detraibili i mobili d’antiquariato o usati

  • Mobili e arredi: cucine, materassi, letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, materassi, apparecchi di illuminazione.
  • Elettrodomestici di classe energetica non inferiore alla A+ (A per i forni e lavasciuga): ad esempio frigoriferi, congelatori, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi di cottura, stufe elettriche, forni a microonde, piastre riscaldanti elettriche, apparecchi elettrici di riscaldamento, radiatori elettrici, ventilatori elettrici, apparecchi per il condizionamento.
  • Montaggio e le spese di trasporto

Come procedere

Se sei interessato a perseguire l’iniziativa, al momento dell’ordine, fornirai i tuoi dati compreso il codice fiscale richiedendo l’emissione della fattura. Le modalità di pagamento indicate dall’Agenzia delle Entrate sono: pagamenti con bonifico, carta di debito o carta di credito, non è ammessa la detrazione per gli acquisti pagati con assegni, contanti e altri mezzi di pagamento. Inoltre, se il pagamento è disposto con bonifico bancario o postale, si deve utilizzare quello appositamente predisposto per le spese di ristrutturazione edilizia.

Ricordati di conservare per finalizzare la detrazione: la ricevuta del bonifico, la ricevuta di avvenuta transazione per i pagamenti con carta di credito o debito, la documentazione di addebito sul conto corrente, fatture di acquisto dei beni, riportanti la natura, la quantità dei beni e servizi (come trasporto e montaggio) acquistati. Infine, andranno inserite le spese presso il portale ENEA, che si occupa della comunicazione dei bonus casa 2021 accogliendo i dati relativi ai lavori inclusi nel bonus ristrutturazioni e nel bonus mobili. Per richiedere ed usufruire della detrazione elettrodomestici inclusa nel Bonus Mobili 2021, infatti c’è l’obbligo per il contribuente di presentare dichiarazione all’ENEA dei dati relativi all’acquisto di forni, frigoriferi, lavastoviglie, piani cottura elettrici, lavasciuga e lavatrici per dimostrare che si tratta di elettrodomestici che consentono un maggior risparmio energetico.

Ora hai dunque ora tutti gli strumenti per richiedere correttamente il Bonus Mobili 2021 e per affidarti alla squadra esperta di Sassi Mobili che ti guiderà in maniera semplice, passo per passo, nella scelta dei componenti d’arredo ideali per la tua abitazione, tra tantissime proposte e soluzioni. Ecco qui la guida Bonus Mobili ed Elettrodomestici 2021 dell’Agenzia delle Entrate, alla quale ti rimandiamo per valutare la presenza dei requisiti e per conoscere le formalità necessarie ad ottenere l’agevolazione.

Related Posts